Rinnovo cariche costituzionali

A Novembre in Nomadelfia c’è stato il rinnovo delle cariche costituzionali per il quadriennio 2017-2021. Dopo la prima votazione, l’Assemblea (che è composta da tutti i Nomadelfi) si è espressa confermando il risultato mediante il voto di unanimità. Secondo lo spirito di Nomadelfia, la carica deve essere vissuta non come un privilegio, ma come un servizio: l’umiltà è il terreno indispensabile nel quale deve germogliare il sevizio agli altri.

Fin dal 1954, Don Zeno ci insegnava a non guardare le apparenze, ma a cercare le persone più idonee. Con questo spirito ricordiamo un pensiero di don Zeno e incoraggiamo gli eletti.

Vi do una linea mistica sulla nomina delle persone: è un atto di responsabilità! Quando si nomina, si tirano via tutti i personalismi e si guarda nelle persone le abilità, le capacità. Se nominate una persona semplicemente perché pensereste di fare i vostri comodi, state attenti che andate giù di strada. La regola per nominare davanti a Dio è questa: scegliere quelle persone che ritenete in coscienza, perché le conoscete: ‘Secondo me questa qui farà il suo dovere davanti a Dio e davanti alla città”. Lasciate perdere tutto il resto: difetti ne abbiamo tutti… E non badate se è giovane o vecchio. Mettete persone che secondo voi sono capaci di fare le cose.                                          

Don Zeno 30 agosto 1954

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *