IL 15 GENNAIO 1981 MORIVA DON ZENO, FONDATORE DI NOMADELFIA

A distanza di 37 anni, più che ricordarlo, ci impegniamo a viverne gli insegnamenti e a continuare nella strada tracciata per una Civiltà dell’amore, che attraverso l’impegno della fraternità vuole creare un’alternativa di speranza e di vita che sia rispettosa di Dio, dell’uomo, del creato. Nomadelfia continua a vivere dando testimonianza di una vita che si fa donazione.

Grazie don Zeno

Il 13 gennaio 1981, dopo aver ricevuto il Sacramento degli infermi, vennero registrate le sue ultime parole, e quel testo è considerato il suo testamento spirituale. Tra l’altro disse: “Se il Signore mi chiama adesso io lo ringrazio, se mi chiama domani è la stessa cosa, se devo riprendere è sempre la stessa cosa”. Ai suoi figli Nomadelfi: “Farete cose che nessuno ha mai pensato”.

Il 18 gennaio 1981 si sono svolti a Nomadelfia di Grosseto i funerali di don Zeno in una atmosfera di grande serenità.