Nei mesi di gennaio e febbraio si sono svolti gli Esercizi Spirituali per tutta Nomadelfia. Gli Esercizi Spirituali coinvolgono tutta la popolazione in tre fasce di età: bambini, giovani ed adulti. A 100 anni dal primo passo del nostro fondatore, don Zeno, verso una nuova civiltà, abbiamo riflettuto sull’importanza e sulla necessità di raggiungere l’Unum fraterno.

Nomadelfia organizza ogni anno dieci giorni di esercizi spirituali comunitari. Questo è un periodo utile e fondamentale per il nostro cammino fraterno. Una vera Grazia!
Sostare lontani dagli impegni e ritirati dalla routine quotidiana è per noi un bisogno vocazionale che ci permette di “prenderci tempo per donare tempo”.
Fermarsi, ascoltare, “guardarsi dentro” alla luce della parola di Dio e del fondatore e soprattutto, verificare le relazioni tra noi alla luce della verità, ci rende più forti e luminosi, quel “piccolo popolo unitario e unito” che tanto desiderava don Zeno.

Anche se ognuno di noi è importante e prezioso, da soli non siamo niente, non possiamo niente. Con gli altri siamo una forza!

Quest’anno siamo andati al cuore, alle radici della nostra vocazione a cento anni dalla decisione di don Zeno “cambio civiltà partendo da me stesso”. Scriveva il 13 ottobre 1968: “per convertire e salvare il mondo non c’è altra maniera di essere unum tra noi” così che le genti vedendo che tra noi siamo veri fratelli conosceranno Gesù, via, verità e vita.

Questo è il tempo favorevole!